Stefano Todini nasce a Tarquinia nel 1969 .
Si avvicina alla scultura giovanissimo. Nel 1984 a Viterbo frequenta una scuola per scalpellini dove si diploma sotto la guida dello scultore Luigi Fondi.
Per circa due anni accresce la sua esperienza realizzando i primi manufatti nelle cave di Peperino a Vitorchiano . Successivamente a Tarquinia acquisisce diverse tecniche frequentando lo  studio dello scultore Patrizio Zanazzo , poi da autodidatta  perfeziona  le sue tecniche sia nella scultura che nella lavorazione della ceramica.
Nel 1989 apre a Tarquinia con il fratello Roberto il laboratorio di scultura e arredamento (Todini Sculture).
Nel 2012 riceve  l’uso del contrassegno d’origine e qualità dell’artigianato artistico della regione Lazio e nel 2015, quale “Artigiano Oma ,viene inserito nel portale dell’artigianato artistico d’eccellenza.
Molte sue opere di artigianato artistico e Design sono esposte in collezioni pubbliche e private i Russia, Giappone ,Francia e Italia . Ha partecipato a mostre collettive e concorsi.
Nel 1995 vince il primo premio della sezione scultura nel  concorso “Arte Giovane”indetto dal comune di Tarquinia .
Nel 1998  vince il primo premio per la qualificata produzione presentata alla settima edizione del concorso per l’artigianato artistico  ARTCO (Viterbo).
Nel 2011 e nel 216 vince il primo premio della mostra concorso  “Forme e Colori della terra di Tuscia”a (Viterbo).